“Il DAE all’interno dell’edificio è utile al 35%, all’esterno e collegato al 118 si mantiene in piena efficienza sempre, e utile al 100%” 


Ciò che differenzia i legislatori stranieri da quelli italiani è che i primi hanno capito come si deve operare sul territorio:

mettere a disposizione della popolazione il numero maggiore possibile di defibrillatori creando una collaborazione tra il possessore del DAE ed i cittadini.

Per fare un esempio, è molto importante che il supermercato abbia all’interno un DAE ben visibile, ma ancor più importante è metterlo a disposizione oltre che dei propri clienti anche della collettività, ponendolo all’esterno del locale.

Il concetto è molto semplice: il supermercato è aperto 60 ore alla settimana contro le 168 ore che la compongono. Significa sfruttare il DAE solo per il 35% !!!        

Potete vedere qui a fianco come i secondi siano preziosi per poter ripristinare il cuore di una persona in arresto cardiaco e quindi l’atteggiamento “possessivo” dell’imprenditore, associazione sportiva, ente e chiunque sia dotato di un DAE, tenerlo per sé è da sconsigliare. Si parla della funzione sociale del DAE e quindi lo si deve acquistare per collocarlo vicino a noi e nel contempo donarlo alla collettività. Solo così potremmo sfruttare l’altro 65% di potenziale del DAE rimasto inutilizzato.  

Da non sottovalutare l’importanza della formazione altrimenti serve a poco avere gli strumenti e non chi li sa utilizzare nel migliore dei modi.

 

Tabella della sopravvivenza

Ogni minuto perso senza eseguire BLS-D, si perdono il 10% di probabilità di sopravvivenza ed i primi 3 minuti sono i più importanti per riuscire a salvare una persona
Ogni minuto perso senza eseguire BLS-D, si perdono il 10% di probabilità di sopravvivenza ed i primi 3 minuti sono i più importanti per riuscire a salvare una persona


LE 4 MACRO AREE

ACQUISTA ORA

Prima Pagina

Vecchio Sito - Old Web Site